Mc4Software logo Mc4Software help - Guida in linea

Nuovo Progetto Tubi

Impianto Idrico-Sanitario

Icona:

Menu di riferimento: TUBAZIONI- tab RETI

Comando:DBNEWPIPE

Un nuovo progetto di tubazionidi tipo IDRICO SANITARIO si crea a partire dal comando nel menu TUBAZIONI- tab RETI o eseguendo il comando DBNEWPIPE nella barra dei comandi.

Esiste inoltre un'altra via per creare un nuovo progetto tubi: l'operazione si può eseguire a partire barra laterale di nome BARRA DI NAVIGAZIONE, selezionanado il tab "IMPIANTI", posizionando il mouse in un punto qualunque della barra e cliccando sul tasto destro del mouse. Apparirà il bottone<NUOVO> la cui selezione porta direttamente alla maschera di creazione di un nuovo progetto di tubazioni.

In seguito ad una delle modalità sopra descritte, si apre la finestra seguente:

La finestra ha la configurazione tipica di ogni archivio del programma per la descrizione della quale si rimanda all'apposita pagina.

La creazione di un nuovo progetto di tubazioni inizia alla selezione del bottone <NUOVO> posto nella sezione sinistra della maschera (quella che presenta la lista dei vari progetti tubi creati dall'utente. Nella finestrella pop up che appare a schermo é richiesto l'inserimento dei dati seguenti:

- il nome identificativo del progetto;

- il tipo di impianto che si vuone creare scegliendo da un menu contestuale che offre le seguenti possibilità: Termico, Idrico Sanitario, Gas, Fluido Bifase, Antincendio(progetto FireCad) e Centrale Termica (Progetto PipeCad)

- Check Schematico; attivando il check il disegno dei tubi darà unifilare anzichè tridimensionale e come blocchi dei terminali il programma userà quelli indicati come Simbolo 2D (vedi Archivio Terminali Sanitari).

- un tipo di fluido per la rete di mandata e un tipo per la rete di ritorno. Questa scelta é legata direttamente all'archivio fluidi del programma. Cliccando infatti sul simbolo della freccia rivolta verso il basso a fine del campo, il menu permette di scegliere un fluido tra quelli preventivamente caricati in archivio, oppure di scegliere il fluido direttamente a partire dall'Archivio Utente o dall'Archivio Mc4. Lo stesso menu permette di accedere direttamente all'Archivio Fluidi grazie all'opzione <Aggiungi> nel caso in cui l'Utente volesse crearsi un nuovo fluido o modificare i dati di un fluido già esistente.

La conferma dei dati inseriti avviene cliccando sul bottone OK. Il nome dell'impianto appare in elenco nella colonna sinistra della maschera e selezionandolo é possibile utilizzare i vari comandi di gestione di progetto <CANCELLA>, <IN ARCHIVIO>, <COPIA>

La parte destra della finestra cambia in funzione del tipo di impianto tubi selezionato. Per ciò che conceren un impianto termico, sono visibili una Opzioni di progetto, e una sezione TIPO DI CALCOLO in cui selezioanre le regole per il calcolo idraulico della distribuzione, secondo le normative tedesche DIN 1988 o secondo le Unità di Carico dei terminali.

OPZIONI DI PROGETTO

Quest' area della maschera presenta i campi seguenti:

  • Descrizione: riporta il nome del progetto digitato da utente in fase di creazione dello stesso. Tale campo può essere editato e modificato in ogni momento

  • Progettista: selezionare il nome del progettista dal database dei contatti (scelta non obbligatoria) che verrà riportato nell'intestazione delle relazioni di calcolo

  • Tipo Impianto: campo non editabile che ricorda solamente il tipo di impianto definito in fase di creazione dello stesso

  • Sottorete: spunta che indica che il progetto creato é sottorete (più generamente Assembly) di un'altro impianto più grosso. In generale, uan sottorete é un impianto componente di un impianto generale. Si rimanda per maggiore comprensione alla consultamzione della pagine relative alla creazione ed al disegno di assemblies del progetto.

  • Schematico: attivando il check il disegno dei tubi darà unifilare anzichè tridimensionale e come blocchi dei terminali il programma userà quelli indicati come Simbolo 2D (vedi Archivio Terminali)

  • Approssimazione circolare: rappresenta il numero di segmenti mediante il quale viene disegnata una circonferenza. L'approssimazione riguarda sia la visualizzazione sia la stampa. Mantenendo il valore di default, la sezione di un canale circolare viene disegnata con 16 segmenti, la curva a 90° di un canale rettangolare viene disegnata con 4 segmenti. L'incremento del numero di segmenti produce da un lato una visualizzazione migliore, dall'altro un rallentamento nella rigenerazione del disegno.

 

e successivamente:

  • Fluido rete calda/ Fluido Rete Fredda:riporta il fluido selezionato al momento di creazione del progetto. L'utente può modificare il tipo di fluido in qualsiasi momento selezionandone uno diverso dal menù a tendina posto in corrispondenza di questo campo. Il fluido influisce sul calcolo delle perdite di pressione per i tubi di alimentazioni di radiatori e fancoils mentre per i circuiti di pannelli radianti influisce anche sul calcolo della portata in quanto entra in gioco il cp del fluido;

  • Distanza tra linea calda e fredda: in caso di disegno automatico del ritorno simmetrico o della linea calda parallela a quella fredda, il programma mantiene il valore di distanza qui impostato

  • Usa Scavalco: la spunta di questa opzione fa si che nel disegno automatico si evitino incroci tra tubazioni

 

TIPO DI CALCOLO

In questa maschera l'utente deve selezionare il criterio di determinazione della portata statistica (Normativa DIN o Unità di Carico).

Nel caso di scelta delle Unità di Carico (UC) c'è la possibilità di utilizzare contemporaneamente due curve per la determinazione delle portate statistiche: una Curva per i terminali Wc a Cassetta e l'altra per il caso di WC a Passo Rapido (flussometro). In questo caso le tubazioni che servono entrambe le tipologie di WC possono essere dimensionate sulla Unità di carico predominanti (oppure una sola a scelta tra le due).

ESEMPIO: nel caso riportato in figura, l'impostazione del calcolo prevede nel caso di tubazioni che servono entrambi i tipi di Wc l'uso delle UC predominanti mentre per i terminali che non sono riconducibili a WC (per tutti i sanitari esclusi i WC) il programma utilizzerà la curva prevista per i WC a cassetta (check su Utilizza Norma Sanitaria per Wc a Serbatoio per Norma di Calcolo per altri Sanitari).