Mc4 Software. Tecnica e formazione.
 
home| contatti| annullare l'iscrizione| privacy|
                  
Guarda il filmato »
FireCad 2004: Rete antincendio a Sprinkler
La presente newsletter chiude la serie che illustra il disegno ed il calcolo d'un impianto antincendio con terminali sprinkler.

Nel capannone, già protetto dall'impianto antincendio, consideriamo un'area nell'angolo in basso a sinistra, che denomineremo "magazzino intensivo", dove l'altezza d'impilamento delle merci e soprattutto la larghezza dei corridoi di passaggio tra gli scaffali sia tale da necessitare d'una copertura supplementare con erogatori all'interno della scaffalatura.
Quest'area apparterrà ad un diverso compartimento, quindi sarà realizzato un nuovo ambiente. La nuova rete del capannone si presenta come segue:





Si disegna allora la copertura a soffitto del nuovo ambiente e l'anello collettore per il "magazzino intensivo".

L'operazione di collegamento dell'impianto all'anello collettore è semplicissima, in quanto basta utilizzare lo "stretch" di AutoCAD per i tratti di tubo, già disegnati in automatico dal programma, che devono essere uniti all'anello collettore.

Non resta ora che realizzare l'impianto sprinkler supplementare.
Il disegno degli sprinkler "in rack", cioè i terminali disposti verticalmente, è molto semplice: si seleziona il comando tramite l'icona , il programma richiede d'impostare i parametri di distanza dalla dorsale, distanza della prima fila e del primo sprinkler dal punto dove partirà la copertura, distanza tra le file, distanza tra gli sprinkler sulla stessa fila, lunghezza dello stacco di collegamento tra lo sprinkler e la tubazione, numero delle file, allineamento (sono sfasati o meno), verso orizzontale.
Una volta decisi questi parametri, si seleziona il primo punto da dove dovrà partire la serie ed il secondo punto dove essa termina.

È bene che il punto di partenza e di arrivo si trovino sulla tubazione collettore per avere una corretta alimentazione dei terminali. Ripetendo l'operazione si realizza l'intero impianto.





Si passa adesso al dimensionamento dell'impianto.

Selezioniamo il tratto iniziale della rete: nella finestra che appare, alla prima voce il programma dimensiona le tubazioni, nella seconda si effettua il calcolo dell'area favorevole e di quella sfavorevole e saranno cerchiati i terminali appartenenti alla prima di blu e quelli della seconda di rosso.
Nella terza voce si realizza il dimensionamento della pompa di alimentazione del circuito.
Dall'icona "Archivio pompe" scegliamo la famiglia di pompe con caratteristiche che si adattino all'utilizzo in questa rete. Il programma poi si occuperà di scegliere la pompa migliore, basta selezionare la voce "Ricerca pompa più vicina". È stata dimensionata anche la riserva idrica necessaria all'impianto sia nel caso nominale sia nel caso si utilizzi la pompa scelta e quindi l'impianto lavori con prevalenza e portata fornita dal sistema di pompaggio.

Si può poi effettuare una simulazione di utilizzo di alcuni terminali cliccando sull'icona e selezionando i terminali d'interesse col mouse, eventualmente anche con una finestra: i terminali verranno cerchiati di viola.

Lanciando il calcolo di simulazione si ricava la curva d'impianto nel caso funzionino gli sprinkler selezionati.



Guarda il filmato »


 
© Copyright 1983-2005 Mc4 Software, all right reserved.