Mc4Software logo Mc4Software help - Guida in linea

CALCOLO DELLE RETI DI CANALI

Perdita di carico costante

L'attivazione dell'opzione Dimensionamento-Perdita di carico costante conduce in una finestra in cui si imposta una serie di parametri utili ai fini del calcolo.

Opzioni di calcolo per reti di mandata

Predimensionamento a perdita carico costante (Opzione 3)

Questo metodo viene utilizzato per un dimensionamento di massima della rete unifilare.
Se la rete da realizzare non è molto complessa questo tipo di calcolo può risultare già sufficiente.

L’opzione esegue il predimensionamento di tutti i segmenti della rete col metodo a perdita costante, sulla base del valore di perdita per attrito unitaria Dpfp/Linputato dall’utente e nel rispetto delle velocità massime nei tronchi VMT e nei rami VMR anch’esse definite dall’utente.


Calcolo e bilanciamento senza uso di serrande (Opzione 4)

questa opzione è analoga alla precedente ma esegue in aggiunta anche il bilanciamento della rete con la riduzione della sezione dei tronchi e dei rami. Rispetto ai dati di input dell'opzione precedente richiede in più anche il minimo sbilanciamento Delta_P_mrper giustificare l’azione di bilanciamento; dopo il predimensionamento col metodo a perdita costante, il programma individua il percorso più sfavorito e, risalendo su di esso dal terminale più sfavorito verso il ventilatore, esamina lo sbilanciamento dei gruppi di terminali serviti da ogni stacco che si dirama dal percorso più sfavorito; ebbene, se anche uno solo dei terminali serviti da uno stacco ha uno sbilanciamento non nullo superiore o uguale a Delta_P_mr, provvede a ridimensionare tutta la parte di rete a valle dello stacco, in maniera tale da minimizzare i relativi sbilanciamenti.

Calcolo e bilanciamento con serrande sui rami/tronchi (Opzione 5)

Questa opzione è analoga alla precedente, con l’aggiunta dell’inserimento delle serrande di taratura su tronchi e rami, dopo l’azione di bilanciamento con riduzione della sezione dei segmenti di rete. Questa opzione 6 ichiede quindi gli stessi dati di input della precedente e, in aggiunta, la perdita di pressione minima Delta_P_msr delle serrande da inserire; il programma, dopo il bilanciamento con riduzione della sezione di tronchi e rami, inserirà opportunamente le serrande di taratura sui tronchi e sui rami, in maniera da ottenere una rete con sbilanciamenti dei terminali inferiori al valore massimo tra Delta_P_mre Delta_P_msr.

Opzioni di calcolo per reti di ripresa

Il menu di calcolo dei canali dal lato ripresa è sostanzialmente uguale a quello di mandata fatta eccezione per il bilanciamento della rete mantenendo costante la velocità del fluido vettore.

Calcolo e bilanciamento a Velocità minima

Questa scelta permette un dimensionamento ed un bilanciamento della rete tale da garantire in ogni punto della rete la velocità minima necessaria per il trasporto di particelle solide in sospensione.

Questa opzione si utilizza in tutte quelle realizzazioni in cui è importante che il canale di ripresa asporti polveri o, più in generale, particelle solide in sospensione.

Esempi di reti in cui è importante il calcolo impostato in questo modo sono ospedali, capannoni industriali dove vi sia emanazione di polveri dannose per la sicurezza e l'incolumità dei lavoratori.

L’opzione esegue il predimensionamento della rete con il metodo a velocità minima, per poi procedere ad un successivo bilanciamento della stessa con la riduzione della sezione di tronchi/rami, con procedura di bilanciamento analoga a quella vista per l’Opzione 4. Durante la riduzione della sezione dei tronchi/rami, il programma farà in modo che non venga superata la massima velocità VMvm ammessa inputata dall’utente. I dati di input richiesti sono, oltre a VMvm, la minima velocità per il predimensionamento Vmvm, nonchè il minimo sbilanciamento Delta_P_mr per giustificare l’azione di bilanciamento; ovviamente dovrà essere VMvm > Vmvm.

Dati generali di input e Opzioni per il bilanciamento della rete

In funzione del tipo di rete e dell'opzione di calcolo selezionata si attiveranno/disattiveranno i campi in cui si richiede come dato di input il valore limite da non superare della perdita di carico e della velocità, o il valore limite minimo degli sbilanci al di sotto dei quali non è richiesto il bilanciamento o l'inserimento di serrande.

Settaggi per le derivazioni 3722D e 3736

I due rapporti indicati nei campi rbi/acb e ls/ac vengono utilizzati per il calcolo delle perdite localizzate nelle derivazioni con invito 3722D e 3736. In particolare si assume che le perdite che si hanno nelle derivazioni 3722D e 3736 siano essenzialmente dovute sul main a variazioni di sezione (allargamento o restringimento fittizio) e sul branch ad una o due curve a 90°.

Fan system effect

Per tutte le opzioni di calcolo relative alle reti di mandata, quando queste hanno il segmento a maggior portata che inizia con un tratto di canale rettilineo a sezione rettangolare, è disponibile l’opzione "FSE", che consente di valutare l’impatto dell’accoppiamento ventilatore/rete sulla prevalenza richiesta al ventilatore, quando non sono rispettate le condizioni di installazione ottimale del ventilatore. La verifica delle condizioni ottimali di installazione è eseguita da DUCT calcolando:

  • il valore della lunghezza minima Le del tratto rettilineo di canale rettangolare (comprensivo del raccordo ventilatore-rete) che deve essere installato subito a valle del ventilatore, per poter ottenere da quest’ultimo le prestazioni nominali dichiarate dal costruttore;

  • il valore della lunghezza effettiva Ltr del tratto rettilineo di canale rettangolare (comprensivo del raccordo ventilatore-rete) effettivamente esistente nella rete in esame.

Quando Ltr < Le, DUCT avvisa l’utente con un messaggio, per consentire a quest’ultimo di valutare se è opportuno o meno tener conto del Fan System Effect. Sono attualmente contemplate nell’archivio di DUCT le tipologie di FSE più diffuse, nell’ambito delle reti di canali di mandata relative ad impianti di condizionamento dell’aria (accoppiamenti di reti di canali a bocche di mandata di ventilatori centrifughi, tipici delle centrali di trattamento aria).
La scelta del tipo di accoppiamento canale-ventilatore viene effettuata nella finestra che si apre facendo clic sul pulsante <Scelta ventilatore >.